Venti di Terra logo
 
 
Menu Principale
· Home
· Cos'è la nonviolenza?
· Dove Siamo
· Vivere la Nonviolenza
· Laboratorio Terra
· Laboratorio Formazione
· Seguici su FaceBook
· Mailing list
· I nostri link

I nostri progetti
· Documenti (3)
· News (1)
 
Impronta ecologica, uno strumento di consapevolezza

Oggi abbiamo a disposizione uno strumento importantissimo per valutare gli impatti del nostro stile di vita sul pianeta e sull'equilibrio sociale: l'Impronta ecologica.

piedone

Di cosa si tratta
Immaginiamo di vivere in una città racchiusa in una cupola di vetro, che lasci entrare la luce ma che impedisca alle cose materiali di qualunque genere di entrare od uscire.
L'impronta ecologica è un indice numerico espresso in unità di superficie che misura la superficie totale di ecosistemi terrestri (pascoli, terreni coltivali, mari ecc…) necessari per produrre le risorse necessarie alla vita di quella città, ad assorbirne i rifiuti prodotti e a garantire alle generazioni future la stessa possibilità di vita.
L’Impronta Ecologica di una città sarà proporzionale sia alla sua popolazione che ai consumi materiali pro capite. Per le moderne città industriali la superficie coinvolta è enormemente più vasta dell’area fisicamente occupata dalla città e spesso del territorio amministrativo che le compete: le città moderne sopravvivono grazie a beni e servizi ecologici ottenuti da tutto il resto del mondo, attraverso flussi naturali o tramite scambi commerciali.
In un unico indice numerico abbiamo quindi la misura sia dell'impatto ambientale, sia dell'impatto sociale sul pianeta, ovvero la distribuzione della ricchezza sulla terra.

isola

Alcuni dati
Confrontando i dati dell'impronta ecologica di vari paesi si vede che un abitante degli Stati Uniti ha un'impronta ecologica pari a 12,22 unità di superficie (in ettari), mentre un abitante dell'Eritrea 0,85 h. Questo ci dà la misura dell'ingiustizia globale che divide il nostro pianeta. L’Italia presenta un’impronta ecologica pari a 5,51 h a persona, contro una biodisponibilità di 1,92 h.
Se sommiamo le impronte ecologiche di tutti gli abitanti del pianeta scopriamo che la media mondiale è di 2,85 unità di superficie a persona, contro una biodisponibilità globale di 2,0 unità di superficie disponibili.
Quindi stiamo superando di circa il 30% la capacità globale di sopportazione della biosfera terrestre, consumando la capacità vitale del pianeta e mettendo in serio pericolo la vita delle generazioni future.
Inoltre se osserviamo l'andamento dell'impronta ecologica planetaria nel tempo vediamo come negli ultimi 100 anni si è passati da una biodisponibilità di 5,6 h nel 1900 a 2,0 h nel 1995, e questo è dovuto sia all'aumento totale della popolazione umana, ma soprattutto all'aumento del consumo di combustibili fossili. Se la tendenza prosegue a questi ritmi ben presto le ricchezze della terra saranno inesorabilmente distrutte.

mondoristretto

Uno strumento per agire
Ma la funzione fondamentale di questo strumento non sta nel terrorizzarci sul nostro futuro, ma nell'aprire una possibilità importante d'azione: possiamo calcolare la nostra personale Impronta Ecologica ed avere immediatamente la misura dell'impatto del nostro stile di vita sul pianeta. Questo ci permette di capire cosa voglia dire in pratica nel nostro quotidiano parlare di sostenibilità, esistono dei fogli di calcolo scaricabili che permettono di fare questi semplici calcoli e avere sotto controllo la nostra impronta e modificare il nostro stile di vita in chiave di giustizia e sostenibilità. Si scopre per esempio che riducendo notevolmente gli spostamenti in auto, il consumo di carne di manzo e pesce (gli attuali sistemi di produzione della carne e del pesce hanno un impatto ecologico spaventoso, si pensi che produrre 1 kg di manzo nel sistema industriale inquina come 300 km percorsi in auto), controllando i consumi di energia elettrica e del gas per il riscaldamento, si riesce a raggiungere una buona IE. Si tratta di scelte controcorrente ma certamente alla portata di tutti, senza per forza farci tornare all'età della pietra. L'importante è solo cominciare.

Scarica il foglio elettronico per calcolare la tua impronta personale.




Associazioni | Home Rete civica